lunedì 21 luglio 2008

Inizio adesso questa mia grande avventura.

Bene direte voi (se mai qualcuno leggerà) era ora. Essì... diciamo che ci ho pensato un po' troppo prima di riprendere in mano i miei pensieri.

L'occasione che mi spinge non è delle migliori.... ma tant'è..... i miei pensieri adesso sono così un po tristi un po intrisi di nostalgia, e sento il bisogno di metterli qui nero su bianco.

Qualche giorno fa ho avuto una brutta notizia il mio primo grande amore (e parlo della prima grande cotta epica che tutte le 16enni prendono) è morto. Ufficialmente per un diabete non più curato... ma in realtà la sua vita se l'era portata via la droga molti anni fa!

Mi si è gelato il sangue nelle vene..... una grande tristezza da quel giorno mi opprime... a volte riesco a scacciarla a volte lei ha il sopravvento.

Eppure le nostre strade in realtà non si erano mai veramente incrociate in senso stretto.......

io 16 anni lui 22 e bello come il sole..... con due occhi neri e fondi e un sorriso sornione..............

la mia prima estate da teen ager.... le passeggiate la sera ...... la mia prima sigaretta...... la mia prima cotta.

Negli anni successivi siamo diventati amici e per qualche tempo siamo stati anche nello stesso posto di lavoro e in quegli anni le sue pause per disintossicarsi diventavano sempre più lunghe.

Poi la vita ci divise ancora per lunghi periodi... ma d'estate tornava sempre qui in vacanza

e ogni anno lo vedevo sfiorire...... ingrigire i capelli..... annerirsi i denti.. a volte un tremore...

l'ultima volta due anni fa..... era irriconoscibile....ma mai avrei pensato che se ne sarebbe andato a soli 50 anni.

A volte la sera lo penso e prego per lui

3 commenti:

Pellescura ha detto...

Eccoti,
azz cominci con una cosa allegra.
Cmq sì, per cominciare si ha bisogno di un'emozione forte.Condoglianze per il tuo amico e auguri per il blog.

alianorah ha detto...

La nostalgia e il dolore ti hanno portata a riscrivere sul blog. E magari anche a trovare il mio. Lady Oscar è stata ed è una delle mie eroine preferite. Un'eroina positiva, non come quella che ha rubato la vita del tuo primo amore. Un saluto sincero.

Anonimo ha detto...

cara Gio
non sapevo che tu avessi questa vena; devo dire che sono rimasto veramente toccato dalla tua sensibilità e dalla tua bellezza interiore, anche se ovviamente l'argomento trattato è molto triste e malinconico.
Continua cosi, a trasmettere all'etere ciò che ti passa pe la mente, cosi come se tu ti confidassi ad un amico molto caro.
22 luglio 2008 Leo